Eco-Friendly e Performanti: I Motivi per Scegliere i Pennelli Sintetici

 

Il pennello da barba è lo strumento che distingue rasatura tradizionale da rasatura moderna.

Il pennello da barba è lo strumento che distingue rasatura tradizionale da rasatura moderna.

Nella rasatura moderna infatti basterà utilizzare o una bomboletta di schiuma da barba altamente inquinante, oppure un gel, una crema o una lozione (anche di ottima fattura e qualità) ma senza dover utilizzare il pennello da barba. Si definiscono infatti prodotti per rasatura “brushless” (senza uso di pennello).

La rasatura tradizionale, invece , non può prescindere dal pennello da barba. Questo si compone di un manico e di un ciuffo. Sia il manico che il ciuffo potranno essere di materiali diversi; più o meno pregiati.

Il pennello da barba è indispensabile poiche’ grazie ai movimenti rotatori del ciuffo sulla superficie del sapone (nel caso della crema basterà inserirla all’interno del ciuffo o immerge la punta del ciuffo nel vaso che la contiene) si otterrà una crema da barba ben montata e idratata. Il montaggio del sapone potrà effettuarsi sicuramente sul viso umido (face leathering) oppure in una ciotola da montaggio prima e poi stendere la schiuma ottenuta sul viso. 

I materiali dei manici sono tra i più vari; i più tradizionali sono quelli di corno animale (alto prezzo) e quelli in plastica (basso prezzo); quello con manico in acciaio o alluminio erano riservati ai barbieri. 

Oggi come oggi esigenze di collezionismo, di design o di praticità hanno portato all’utilizzo dei materiali più disparati e diversi tra di loro. Infatti basterà praticare un foro largo e profondo quanto la base di un ciuffo di fibre per far si che si possa ottenere un pennello dalla qualsiasi forma di manico.

Per quanto riguarda i ciuffi, argomento tra i più interessanti sia per il primo acquisto che per l’ultimo di collezionismo, procediamo con ordine:

Peli di tasso 

Questo è il tipo di ciuffo più apprezzato da sempre.

L’alto costo e le numerose qualità meccaniche in montaggio del sapone e di delicatezza sulla pelle lo hanno reso il ciuffo preferito dall’ appassionato, ma anche l’unico pennello contemplato per chi ama avere poco ma di assoluta qualità.

Esistono tre tipi fondamentali: 

Pennello Manchurian

Contraddistinto un ciuffo avente il primo tratto vicino al nodo di colore nero e le punte più chiare. Queste sono quelle che si trovano nel punto del tasso che trattiene più acqua se bagnato.

A differenza del silvertip che vedremo dopo ha comunque una sua rigidità, questo fa si che il sapone possa essere idratato, quindi montato, con più velocità e facilità; inoltre “smuoverà” la base del pelo della barba con più efficacia rendendo più profonda ogni rasatura.

Contro:

costo e in tempi moderni non apprezzato dagli animalisti. 

 

Pennello Silvertip

contraddistinto dal colore nero che si trova nella zona centrale del ciuffo; sopra e sotto il colore sarà grigio/argento. Queste sono quelle che si trovano nel punto del tasso dove la pelle è più morbida.

A differenza del manchurian che abbiamo visto prima ha una evidentissima flessibilità e morbidezza, questo fa si che sia da consigliare per colore che hanno la pelle molto sensibile o che effettuano quotidianamente la rasatura. Infatti l’effetto esfoliante del pennello diverrebbe urticante se effettuato tutti i giorni.

Contro:

Alto prezzo, maggiore fragilità di tutti gli altri, tende con il tempo ad allargare il ciuffo perdendo unità eretta. In tempi moderni non apprezzato dagli animalisti.

 

Pennello Misto tasso

A differenza delle altre due tipologie di tasso è il meno pregiato, ma forse il più apprezzato. Il costo contenuto per un ciuffo in tasso, lo fa preferire sia ai sintetici che ai ciuffi più pregiati. E’ contraddistinto da un ciuffo di colore misto tendente allo scuro.

A differenza del silvertip è più incisivo e meno fragile, ma meno delicato. A differenza del manchurian trattiene meno acqua ed è più rigido.

Contro:

Renderà obbligatorio dover acquistare uno dei fratelli maggiori (se si vuole un’evoluzione d’esperienza). In tempi moderni non apprezzato dagli animalisti.

Pennello crine e/o coda di cavallo

Contraddistinto dal colore marrone con sfumature rosse, questo ciuffo può essere composto  o solo di crine o solo di coda o di un misto tra le due. Il 100% coda e il 100% crine si trovano spesso nei pennelli da pittura o da trucco, nel mondo della barberia si utilizza di solito il misto 50% coda e 50% crine.

A differenza degli altri pennelli ha una delicatezza e una morbidezza assoluta, quasi un pennello da trucco. Per questo preferito dalle persone con pelle delicata.

Contro:

Non si possono compiere movimenti rotatori senza intrigare i peli, si tende a spennellare o destra a sinistra o da giù a su, le sue punte hanno una sezione larga quindi sono un pò fastidiose in fase di montaggio in viso. Rimane molto sporco anche dopo approfondito lavaggio.

In tempi moderni non apprezzato dagli animalisti; anche se a differenza del tasso è meno giustificato, poichè si tratta di accorciare coda e criniera; cosa che viene svolta regolarmente come operazione ordinaria di toletta da chi ha un cavallo.

 

Pennello Setole di maiale

E’ il pennello più usato da sempre. Soprattutto in Italia. Ottimo compromesso tra consistenza del ciuffo in montaggio del sapone e morbidezza sulla pelle. Il meno pregiato dei ciuffi ma che rapporto/qualità prezzo è assolutamente il migliore. Vero simbolo della rasatura, ma soprattutto della barberia professionale ma anche domestica. 

L’importante è acquistarne uno di aziende che pre-trattino le setole per evitare cattivi odori per i primi 50/100 montaggi.

Contro:

In tempi moderni non apprezzato dagli animalisti. 

 

 

Pennello in fibra sintetica

E’ la più moderna in assoluto per motivi di ambiente e di filosofia no cruelty free. 

Ne esistono sia di derivazione sintetica (fibre plastiche) sia di origine vegetale.

Soprattutto ne esistono di molteplici qualità. Dalle più entry level ad alcuni che hanno costi superiori al tasso base e al cavallo e sicuramente più del maiale. 

Ciò che importa maggiormente in una fibra sintetica è la sua qualità di trattenere acqua, la larghezza del ciuffo e la densità fra le setole.

Si consiglia quindi, per un massimo risultato, un ciuffo di diametro almeno 24 e alta densità.

Uno dei maggiori pregi però è sulla rapidità di utilizzo. Infatti è l’unico che non necessita di preventivo ammollo in acqua in quanto non devono inumidirsi le fibre non avendo la capacità di assorbimento.

Contro:

minor fascino in fase di rasatura, inteso come romanticismo della ritualità. E’ molto più probabile che tuo nonno si facesse la barba con un pennello in ciuffo animale. 

PENNELLI SINTENTICI AYLM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *